Automobilismo: ricchi premi al Suzuki Grand Prix

Lo slalom di Ambrì è stata l’ultima gara del Suzuki Grand Prix 2016. Grazie ai generosi premi in denaro in palio, i tre migliori piloti si sono portati a casa complessivamente quasi 30’000 franchi. Il numero maggiore di vittorie è andato a Sandro Fehr, la cifra di denaro più cospicua a Bruno Bleiker.
Nello sport automobilistico svizzero il Suzuki Grand Prix è unico nel suo genere. Pur non essendo una corsa monomarca ufficiale, dato che non è iscritta all’autorità sportiva ASS, per i partecipanti è la più lucrativa. Suzuki Svizzera premia i suoi piloti che si mettono al volante della Swift Sport 1600, un veicolo che ha i suoi anni ma che è ancora competitivo, per disputare degli slalom LOC previsti, con generosi premi in denaro. Quest’anno a tutti i classificati sono stati distribuiti complessivamente quasi 58’000 franchi. Sandro Fehr, che la settimana precedente aveva vinto a Drognens, in Ticino non è potuto partire, poiché per regolamento (partenza in un’altra corsa monomarca) non gli è stato consentito. A bordo della sua Suzuki è salito Patrick Flammer, che per il campionato svizzero di slalom aveva gareggiato con una Swift Evo 2000. Piazzandosi al secondo posto, il suo rientro con un veicolo L2 molto meno potente è stato sensazionale. Nella sua prima gara Fabien Eggenberger è riuscito a portarsi a casa il miglior tempo, che Patrick Flammer ha perso nel secondo tentativo per soli 35 centesimi di secondo.

10 000 di franchi di premio per le buone prestazioni conseguite

Al terzo posto sul podio di Ambrì è salito Bruno Bleiker, che nel 2016 è stato l’unico pilota oltre a Sandro Fehr (6) e Fabian Eggenberger (4) a vincere due gare. Ogni vittoria è stata premiata con 1200 franchi, il secondo e terzo posto con 1000 e rispettivamente 800 franchi. La scala dei premi interni di Suzuki arriva fino ai 100 franchi per il 10° posto. Nelle undici gare disputate, Bruno Bleiker accanto a Gilbert Denzer è stato il più assiduo. Non essendosi mai classificato sotto al quarto posto, Bruno Bleiker si è portato a casa circa 10’000 franchi. Con 9’800 franchi per nove classificazioni, Sandro Fehr è stato mediamente il pilota di maggior successo, seguito da Fabian Eggenberger (8100) e Heiko Leiber (7100). Anche gli altri classificati, che hanno meritatamente vinto qualche centinaia e diverse migliaia di franchi, sono d’accordo: non c’è niente di più veloce ed economico che regali un tale piacere di guida. Foto: Denise Steinmann, Peter Wyss
Testo: Peter Wyss

News

[Translate to Italiano:]
11 May 2020
I nostri punti vendita hanno riaperto!

Il 16 aprile 2020 il Consiglio federale ha deciso di allentare alcuni provvedimenti. Dall’11 maggio saremo pertanto…

Per saperne di più
[Translate to Italiano:]
18 Mar 2020
Situazione in seguito al coronavirus

Il Consiglio federale ha inasprito ulteriormente i provvedimenti per proteggere la popolazione e classifica la…

Per saperne di più
[Translate to Italiano:]
17 Mar 2020
Suzuki Motor Corporation ha celebrato il suo 100esimo anniversario il 15 marzo 2020

Tutto ebbe inizio nel 1909, quando Michio Suzuki fondò Suzuki Loom Works, un’azienda produttrice di telai a Hamamatsu,…

Per saperne di più
[Translate to Italiano:]
13 Mar 2020
Nuovi modelli speciali Suzuki "Generation Hybrid" disponibili da subito

Il produttore di veicoli compatti Suzuki mostra i nuovi modelli speciali Generation Hybrid.

Per saperne di più